Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Studio MIRAGE: i sintomi depressivi rappresentano un fattore di rischio per il successivo sviluppo della malattia di Alzheimer


Lo studio MIRAGE ( Multi-institutional Research in Alzheimer’s Genetic Epidemiology Study ) ha valutato l’associazione tra sintomi depressivi e rischio di malattia di Alzheimer.

Hanno preso parte allo studio 1.953 pazienti con malattia di Alzheimer e 2.093 loro parenti, non affetti da tale patologia.

E’ stata osservata una significativa associazione tra sintomi depressivi e malattia di Alzheimer [ odds ratio (OR) aggiustato: 2,13 ].
Nelle famiglie dove i sintomi depressivi si sono presentati entro 1 anno prima dall’esordio della malattia di Alzheimer, i valori di OR sono risultati più alti ( 4,57 ), mentre nelle famiglie dove i sintomi depressivi si sono presentati più di 1 anno prima dall’inizio della malattia di Alzheimer l’OR era più basso ( 1,38 ).

E’ stata anche riscontrata una modesta relazione( OR= 1,71 ) anche nelle famiglie dove i sintomi depressivi erano comparsi più di 25 anni prima dall’insorgenza della malattia di Alzheimer.

Secondo gli Autori questi dati fanno ipotizzare che i sintomi depressivi siano un fattore di rischio per il successivo sviluppo della malattia di Alzheimer.( Xagena 2003 )

Green RC et al, Arch Neurol 2003; 60:753-759


Indietro