Vertigini
Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa

Galantamina superiore al Donepezil nel trattamento della malattia di Alzheimer


Uno studio della durata di un anno, compiuto in Gran Bretagna, ha mostrato che la Galantamina ( Reminyl ) è superiore al Donepezil ( Aricept ) nel trattamento della malattia di Alzheimer.
La Galantamina ha migliorato in modo significativo il tempo di reazione di scelta ( CRT, choice reaction time ) rispetto al Donepezil, dopo solo 6 settimane di trattamento.
I miglioramenti nella capacità di mantenere l’attenzione dopo assunzione di Galantamina sembrano dovuti alla sua azione sui recettori nicotinici.
Infatti la Galantamina aumenta i livelli dell’acetilcolina mediante due meccanismi, l’uno inibendo l’acetilcolinesterasi, l’altro favorendo l’attività dei recettori nicotinici.
I recettori nicotinici svolgono un importante ruolo nel mantenimento dell’attenzione e della concentrazione.
Inoltre i pazienti trattati con la Galantamina hanno una maggiore probabilità rispetto a quelli trattati con il Donepezil di migliorare o di mantenere inalterato il proprio stato di demenza.
Alla 13^ e alla 26^ settimana, il punteggio MMSE (Mini Mental State Examination ) tra i pazienti trattati con la Galantamina ha presentato un miglioramento rispetto al basale , con un ritorno ai valori basali alla 52^ settimana .
Nei pazienti trattati con il Donepezil è stato invece notato un miglioramento del punteggio MMSE solo alla 13^ settimana. Alla 26^ settimana il punteggio MMSE è ritornato ai valori basali , con un peggioramento alla 52^ settimana .
L’end point primario , rappresentato dalla scala Bristol Activities of Daily Living ( BrADL ) , è stato raggiunto , in modo simile, sia dalla Galantamina che dal Donepezil.
Non sono state riscontrate differenze tra i due farmaci riguardo alla sicurezza e alla tollerabilità. ( Xagena 2002 )

Fonte: 6th Congress of the European Federation of Neurological Societies, Vienna 2002


Indietro