Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

I benefici cognitivi della terapia con Galantamina persistono per almeno 36 mesi nei pazienti con malattia di Alzheimer , forma lieve-moderata


La malattia di Alzheimer è causa di un progressivo declino cognitivo e funzionale negli anni.

Sebbene gli inibitori della colinesterasi si siano dimostrati efficaci negli studi di breve durata ( 3-6 mesi ), poco si conosce sulla terapia a lungo termine.

Lo scopo dello studio è stato quello di valutare gli effetti cognitivi a lungo termine della Galantamina , assunta in modo continuativo per 36 mesi dai pazienti affetti da malattia di Alzheimer.

Sono stati arruolati 194 pazienti affetti da malattia di Alzheimer ,in forma lieve-moderata, ai quali è stata somministrata Galantamina o placebo, in doppio cieco, per un periodo superiore a 36 mesi.

I pazienti trattati con Galantamina in modo continuativo per 36 mesi hanno presentato un aumento medio di 10.2 punti in una sottoscala cognitiva dell’Alzheimer's Disease Assessment Scale–11-item ( una riduzione di circa il 50% del declino cognitivo previsto per i pazienti non trattati farmacologicamente ).

Quasi l’80% dei pazienti trattati con Galantamina in modo continuo fino a 36 mesi sembra aver ricevuto benefici cognitivi.

Il declino cognitivo oltre i 36 mesi di terapia con Galantamina è stato, sostanzialmente, inferiore a quello previsto per i pazienti non trattati, affetti da demenza di entità da lieve-moderata.
I benefici cognitivi della terapia con Galantamina sembrano perdurare per almeno 36 mesi, indicando che il farmaco rallenta la progressione clinica della malattia di Alzheimer.( Xagena2004 )

Raskind M A et al, Arch Neurol 2004; 61: 252-256



Neuro2004 Farma2004


Indietro